Home Autopsie di film "Leon" di L. Besson
"Leon" di L. Besson
Autopsie di film
Scritto da Coumadin   
Che dire, azione pura fregandosene di ogni criterio di verosimiglianza, cosa abbastanza strana per l'autore di un poliziesco (genere in cui la verosimiglianza è quasi un dovere morale) sopratutto se europeo. Ma tantè, il cinema d'azione è anche bello così. E' del 1994, il 5° film del regista francese uscito in Italia (a propos al cinema Massimo di Torino qualche anno fa c'era stata una retrospettiva su Besson con anche i poco conosciuti Le Dernier combat (1983) e Subway (1985), peccato per chi l'ha persa). Dico subito che non mi era piaciuto molto, mi ricordo grandi spari, esplosioni e tantissimi sbirri dalla parte del cattivo sbirro-capo corrottissimo: un grandissimo (lui sempre) Gary Oldman. Il buono era un Jean Reno con l'aria un pò fusa che non sapeva come comportarsi con la Portman innamorata di lui. A propos, la Portman a quest'ora avrà intorno ai 20 anni, forse un pò meno. E' un bel bocconcino? Chi di voi l'ha avvistata recentemente in qualche film? Spero di essere stato abbastanza esauriente, Vito è stato il primo a chiamarmi in causa e perciò lo ringrazio.


 
 

Cerca