La Notte Bianca
Autori Laperquisiani
Scritto da cla   

Su di un grafico della stazione vedo passare molti treni, ogni giorno.

I passeggeri han sempre una mela in testa, rossa, verde o gialla.

Ognuno col proprio Guglielmo alle spalle, pronto per ogni occasione.

Corrono e rincorrono in un'abitudine esasperante tutto ciò che ci può essere di esangue.

Farebbero bene a dichiararsi smorti.

Mordendo il mio panino seguo, allietato, il seguito del primo mattino: come sbianca pian piano la notte, come una luna che più non profuma.

Sbianca la notte, come qualcosa che è andato e si perde nel mentre

 
 

Cerca