Home Bariccole Gianmaria Testa e Paolo Fresu al Folk Club
Gianmaria Testa e Paolo Fresu al Folk Club
Bariccole
Scritto da Zenone   

zenoVenerdì cinque marzo duemilaquattro,

Come uno schiaffo in pieno volto arriva nella pausa concerto la notizia della morte di Claude Nougaro, il TROUBADOUR BAROQUE. L'omaggio al tormentato Cantautore viene particolarmente sentito dagli ospiti, dagli organizzatori e dagli stessi artisti. E anche noi de laperquisa lasciamo una manciata di sue frasi a ricordo.

«Dansez sur moi, dansez sur moi

Le soir de mes funérailles

Que la vie soit feu d'artifice

Et que la mort sur un feu de paille !»

GianMaria era sudato.

Le luci basse parean demoni onnipresenti e lui, senza troppo rumore (cit.), aveva già cominciato a sgraffignare le corde. Un paio di canzoni d'altre latitudini e già chiamava a se Paolo. Gianmaria era sempre sudato. Trionfo di note e di poesia, silenzio. Taluni esseri sono in grado di elevare qualsiasi espressione umana ad un potente ed essenziale equilibrio. La sua arte ci offre una vera e propria lente di ingrandimento, ci si guarda attraverso, non si crede ai propri occhi. E si ritorna alla musica. Presa da sola questa giunge a noi lieve, duttile, è amabile, ma non suda. Credetemi, è stato un concerto molto particolare. Nessuno, credo, avrebbe potuto immaginare diversamente, vista l'abilità e il talento dei due artisti. Il problema è metterli insieme. E questo si è rivelato un successo. Il sudore di Gianmaria, unita alla purezza sonora di Paolo, rendevano le melodie viventi.

E' difficile spiegare questa sensazione. Cerchiamo di riflettere sulle sensazioni immediate dell'ascolto di questo concerto. Tre cose emergono: Grandezza, quiete e barbagli. Queste tre cose comprendono tutto quello che un ascoltatore modesto desidera ed esige da sé. A queste tre qualità corrispondono pensieri che elevano, poi pensieri che acquietano, in terzo luogo pensieri che rischiarano. Ma in quarto luogo pensieri impastati di queste tre qualità, e nei quali ogni cosa terrena si trasfigura. Questo è piacere puro, ed io, ascoltando il concerto ho avvertito piacere.

Zenone

 

i presenti:

zenone (spettatore)

chinasky (spettatore)

Paolo Fresu (tromba e bombardino)

Gianmaria Testa (chitarra, voce)

e molti altri, naturalmente.

 

Leggi altri articoli di questo autore

 

Cerca